Messaggio dell'Arcivescovo

Carissimi,

tra le diverse iniziative che la nostra Arcidiocesi promuove, un valido servizio alla vita ecclesiale è certamente quello reso dalla Scuola di Teologia di Base.

La Scuola è intitolata al mio predecessore, l’Arcivescovo Francesco Testa (1704-1773), storico, giurista e letterato. Egli si adoperò per la promozione degli studi classici nelle scuole del Seminario, favorendo la nascita di una scuola letteraria e filosofica a Monreale. Scrisse un catechismo in lingua siciliana ad uso della diocesi di Monreale, perché il popolo fosse istruito nella fede e nella conoscenza della dottrina cristiana, con un linguaggio semplice e attraverso 169 domande e risposte.

La Scuola, dunque, si propone di offrire un’adeguata preparazione teologica e spirituale a coloro che desiderano assumere un impegno ecclesiale; inoltre, intende promuovere nei laici una fede più adulta e consapevole, culturalmente attrezzata per affrontare le sfide del mondo di oggi. Infatti, “richiamare la connessione della fede con la verità - ci ha ricordato Papa Francesco - è oggi più che mai necessario, proprio per la crisi di verità in cui viviamo” (Lumen Fidei, 25).

Invito pertanto voi, cari confratelli nel sacerdozio, a sostenerne e promuoverne la partecipazione. E incoraggio voi, cari operatori pastorali e fedeli laici, a non perdere tale opportunità.

A tutti auguro buon lavoro!

 

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza di navigazione. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.